confirm your age

home

momento zero

MOMENTO ZERO BREIZH: Bere Biologicamente Bretone

Me­la Gusto Bretone
La Vegetal-Progress, azienda piemontese di origini biellesi dopo aver compreso i cambiamenti del mercato e le nuove esigenze e gusti dei consumatori ha deciso di lanciarsi in una nuova avventura che vede l'origine della materia prima impiegata di natura francese mentre lo stile, il fascino e l'esperienza, da oltre 40 anni, sono tutte Made in Italy.

Lo scenario attuale vede un crescente numero di consumatori sempre più attenti alla propria alimentazione desiderosi di prodotti naturali, biologici, senza glutine e buoni, per non privarsi mai del piacere. Per andar incontro a queste nuove esigenze la scelta è ricaduta sulle mele e sulla valorizzazione di un frutto prodotto da natura biologica nella zona della Bretagna.

La rigorosa selezione, a più riprese, tra le oltre 37 varietà presenti, danno vita a un sidro di mele capace di dare il giusto equilibrio e armonia a tutti e cinque i sensi preservando al contempo il corpo e il benessere.

 

Cos'è il MOMENTO ZERO?

I nuovi sidri Breizh vogliono essere un "momento zero", un istante in cui si scopre se stessi da soli o in compagnia per riacquistare il proprio equilibrio. 
Si definisce "zero" qualcosa di cui non esiste uno storico, una memoria di pensieri, emozioni e dati analitici.
In questo spazio invitiamo a scoprire i sidri Breizh come un nuovo momento nel tempo e nello spazio in cui si riscopre se stessi con il piacere della mela nelle sue versioni dolci e più secche. La cura a ogni minimo dettaglio di Breizh parte dalla scelta dell'immagine, del nome e dei colori con particolare attenzione a seguire il trend dello stile moderno e la tradizione. Sui nostri canali Social, Facebok, Twitter e Instagram si potranno trovare foto curiose sulla Bretagna, sui meleti e consigli di degustazione con ricette sfiziose per gustarsi al meglio i sidri Breizh.
Non mancheranno quiz e aneddoti sulla storia, cultura bretone con focus sui processi produttivi. Breizh esprime il vero gusto della mela da sidro. Il nostro obiettivo primario e volontà sono quelli di diffondere il più possibile il concetto del #momentozero: le nostre e le vostre esperienze in cui ci si è concessi un sano e naturale break dalla routine quotidiana per rigenerarsi e divertirsi scoprendo qualcosa di naturalmente buono. Immaginate il vostro momento zero in compagnia, a casa, al bar, con amici o in famiglia, in montagna o al parco. "Ogni momento è buono" e vi farà dire: " MeLa gusto Bretone!"

sidro brut

Succo prodotto da mele intere da Sidro di natura biologica della Bretagna.  Una pausa dal gusto piacevole e fresco da concedersi in ogni momento della giornata.

Abbinamenti consigliati: pasticceria secca, torte e crepes salate, formaggi freschi e frutta secca.

Scarica la scheda tecnica completa

sidro brut
Sidro demi sec bouché

Succo prodotto a partire dalla miscela di diverse varietà di mele da Sidro e da tavola. Fine ed elegante va gustato come aperitivo o durante una pausa rinfrescante.

Abbinamenti consigliati: formaggi freschi, paté, crepes salate e dolci, pasticceria secca e frutta.

Scarica la scheda tecnica completa

sidro demi-sec bouchè
sidro dolce bouché

Succo di diverse varietà di mele spremute da agricoltura biologica della Bretagna elaborato seguendo i metodi tradizionali. Un sidro da gustare a fine pasto o durante
una dolce pausa.

Abbinamenti consigliati: dolci a base di pasticceria fresca o secca, crostate di frutta, crepes salate o dolci e formaggi.

Scarica la scheda tecnica completa

sidro dolce bouchè
succo di mela frizzante

Succo ottenuto da mele da sidro e da tavola da agricoltura biologica bretone. Senza alcool e senza zuccheri aggiunti è una dolce pausa naturale anche per i bambini.

Abbinamenti consigliati: formaggi freschi, pasticceria, dolci, crepes salate e frutta secca.

Scarica la scheda tecnica completa

succo mela frizzante
succo di mela e lamponi frizzante

Succo prodotto con frutta pregiata da agricoltura biologica senza alcool e zuccheri aggiunti. Il gusto delle mele si completa con quello del lampone per una pausa dolce e gustosa da concedersi a tutte le età e in ogni momento della giornata.

Abbinamenti consigliati: formaggi freschi, pasticceria secca, mieli e crostate dolci a base di frutta.

Scarica la scheda tecnica completa

succo mela lamponi frizzante
Aceto di sidro

Aceto prodotto da mele intere da Sidro di natura biologica e biodinamica della Bretagna

Colore

Dorato con intensi riflessi aranciati

Olfatto

Sentori intensi di mela e di cannella con punte boisé

Gusto

In entrata il gusto agrodolce è deciso ed avvolgente accompagnato da una spiccata pungenza e freschezza con note amarognole nel fin di bocca.

aceto_di_sidro_breizh_.pdf
Aceto di sidro allo scalogno

Aceto di sidro allo scalogno prodotto da mele intere di natura biologica e biodinamica della Bretagna. 

Colore

Ambra intenso.

Olfatto

Sentori intensi di mela con note di foglia di pomodoro e di carota integrati da lievi richiami di vaniglia

Gusto

In entrata il gusto è ampio e finemente pungente. Il palato è accarezzato da aromi di mela con retrogusti caldi di sclaogno e caramello

 

aceto_di_mele_allo_scalogno_breizh.pdf

CHI SIAMO

La Vegetal­-Progress è un'azienda storica piemontese di origini biellesi fondata nel 1974 dal Dr. Giorgio Perotti. Negli anni '60 il giovane e intraprendente biochimico, dopo aver compreso che le modalità di produzione estensive dell'epoca erano distruttive per l'ambiente, decise di intraprendere una strada di ricerca e sviluppo verso quelle sostanze naturali che potessero salvaguardare sia la natura che l'uomo, da un punto di vista nutritivo.

La scelta di iniziare una produzione proveniente da un'agricoltura di tipo naturale fu estremamente all'avanguardia e pionieristica perchè al momento dell'introduzione nel 1992 del regolamento per le produzioni biologiche, la Vegetal-­Progress era già strutturalmente e culturalmente preparata al cambiamento del proprio sistema di produzione, perché intrinseco e nativo del proprio modello di business.
Il regolamento del '92 introdotto certifica la qualità rispetto alle fasi di produzione, di etichettatura e di controllo dei prodotti agricoli e delle derrate alimentari biologiche, ponendosi come obiettivo quello di rafforzare la fiducia dei consumatori, distribuendo nel mercato prodotti naturali e salutari per l'uomo.
Oggi gli eredi portano avanti con passione gli stessi obiettivi ed ideali della figura paterna, promuovendo il suo stesso modello di business operando concretamente nel settore dei prodotti puri naturali ad uso alimentare e cosmetico.
La Vegetal-­Progress da tempo accompagna e contribuisce al successo di diversi campioni sportivi italiani di diverse discipline sportive estreme come il rugby, l'alpinismo, il triathlon, il duathlon, il nuoto il gran fondo e i tuffi. Si annoverano come testimonial le bellissime Tania Cagnotto, Francesca Dallapè, Valentina Marchei e Francesca Piccinini.
La Vegetal-­Progress è un'azienda garante di qualità, di sicurezza e d'avanguardia, da sempre.

LA PRODUZIONE

Come ogni idea e progetto che nasce, gli incontri e le persone sono stati gli animi e le fondamenta che ne hanno permesso l'ideazione e la costruzione. Circa una decina di anni fa la passione per la Francia e il caso ha permesso alla Vegetal­-Progress di entrare in contatto con il savoir­faire bretone e di scoprirne così il fascino e vocazione per la produzione di sidri grazie alle oltre 37 varietà di mela che vengono coltivate nella regione. La curiosità e l'interesse maturato nel tempo ha partorito l'idea di iniziare una produzione di sidro di mele declinandola in tipologie accattivanti per il consumatore moderno sempre più attento alla ricerca del nuovo e del naturale.

Le nostre mele dopo essere state selezionate e raccolte tra fine settembre e inizio ottobre, vengono frantumate e lasciate a macerare in tini per qualche ora. Dopo la fase di fermentazione, tra i 4° e i 16° gradi, dagli zuccheri puri del frutto si ottiene la formazione di anidride carbonica e il suo sottile strato protettivo. A seguire dopo la fase di imbottigliamento e vestizione, il prodotto è pronto per essere immesso in commercio.

Prodotti a partire da mele da agricoltura biologica, i Sidri Breizh si distinguono per carattere e personalità.
La freschezza e il gusto succoso della mela inondano il palato di sensazioni dolci e persistenti che non stancano mai.
La linea Breizh si compone di 2 tipi di succhi e di 3 tipi di Sidri con versioni secche e più amabili. In ogni versione si vuole esprimere il territorio di origine in cui nascono le diverse varietà delle mele impiegate. Ogni varietà è un pezzo del puzzle che andrà a completarsi al termine del processo produttivo per esprimere tutta la qualità ed essenza del terroir al momento dell'assaggio. Il terroir di origine dona al frutto una base più acida, tannica ed astringente. Le mele bretoni sono la vera espressione del gusto e del corpo dei nostri sidri in cui la freschezza e il piacere lasciano alla dolcezza la parte da protagonista.

 

LA MELA DA SIDRO: una questione di varietà

Il sidro Breizh si ottiene utilizzando le migliori mele da agricoltura biologica rigidamente coltivate e selezionate nel cuore della Bretagna. Il mercato dei Sidri offre ai consumatori numerose tipologie che si differenziano per gusto, acidità e gradazione alcolica. Le tipologie a marchio Breizh si esprimono in versioni secche, amare e dolci seguendo fedelmente le antiche tradizioni agricole con uno sguardo attento all'ambiente e all'uomo grazie alle tecniche di natura biologica impiegate.

Se i processi di produzione sono tradizionali la vera sfida è la scelta delle mele e delle sue varietà. Esistono oltre 37 tipi di mele che variano nel sapore, colore e nel livello di tannini e di acidità. Le peculiarità delle varietà impiegate nei diversi sidri Breizh sono il DNA del succo e ciò che più ne identifica il colore ed il gusto.
La base di partenza per la produzione è la scelta del momento in cui effettuare la raccolta, strettamente correlata al livello di maturazione del frutto e la conseguente consistenza della polpa. Secondo la classificazione francese esistono mele precoci, semidure e tardive che prevedono la raccolta a fine settembre, a metà ottobre e a metà dicembre rispettivamente. Le mele impiegate in Breizh sono di piccola taglia ricche in zuccheri, in polifenoli e in tannini.
La differenza e la qualità dei nostri sidri prodotti a partire da frutta da agricoltura biologica bretone, risiedono nell'impiego di quelle varietà di mele che per natura sono selezionate e finalizzate per la produzione da sidro, non idonee ad esser consumate crude come quelle comuni e tradizionali da tavola che al gusto risultano più acide e/o amare .
Nei Sidri Breizh grazie alla lunga esperienza maturata nella selezione e cura dei frutti si è compreso quali tipologie si prestano meglio alla produzione di una bevanda equilibrata, fresca, succosa e biologicamente buona.
La zona della Bretagna in cui si trovano i nostri meleti vanta terreni argillo- calcarei poco profondi che beneficiando di un clima temperato oceanico consentono, diversamente da altri fermentati, di non aggiungere lieviti per innescare la fermentazione, sfruttando invece quelli intrinsechi e naturali delle mele rendendo così il sidro Breizh un prodotto naturale al 100%.
La chiave per la comprensione del colore, carattere e tessitura dei sidri Breizh risiede proprio nella sapiente selezione e miscela delle differenti varietà di mele.

Le 4 varietà di mele da sidro usate sono:

  • Mele da sidro dolci: profumate e zuccherine con una spiccata dolcezza si presentano con un contenuto in tannini inferiore allo 0,2% e di acidità < 0,45% che garantiscono un buon grado d’alcol. ⁃ Le varietà impiegate sono: 'Coquerelle', 'Germaine', 'Rouge Duret' ;
  • Mele da sidro dolci/amare: profumate con livelli di acidità < 0,45% e di tannini > 0,2%. Equilibrate in zucchero e tannino, costituiscono la base dell’elaborazione del sidro. ⁃ Le varietà impiegate sono: 'Bedan', 'Bisquet', 'Cartigny', 'Douce moen', 'Muscadet de Dieppe', 'Noël des champs'
  • Mele da sidro amare: le più usate perché ricche in tannini con livelli > 0,2%, e di acidità, con valori > 0,45% che conferiscono al sidro più corpo e un colore più marcato. ⁃ Le varietà impiegate sono: 'Chevalier jaune', 'Domaine', 'Doux évêque', 'Fréquin rouge', 'Kermerrien', 'Marie Ménard', 'Tardive de la Sarthe'.
  • Mele da sidro acidule: questa tipologia si distingue per l'importante freschezza che il frutto conferisce al sidro grazie all'elevato livello di acidità presente, >0,45%. Si differenzia anche per il basso tenore in tannini < 0,2%. ⁃ Le varietà impiegate: 'Armagnac', 'Blanchet', 'Dio roux', 'Rambault', 'René Martin'.

FILOSOFIA

L'esperienza e la passione verso la natura trovano nella nostra azienda profonde radici e sono le nostre colonne portanti che ci rendono fieri e orgogliosi di essere portavoce di un modello di business con un forte imprinting dal carattere tradizionale e salutare.
I criteri di qualità che rispecchiano la nostra filosofia e le nostre attività, sono molteplici. Ognuno di essi ha la medesima importanza e concorre a formare l'insieme dei valori dell'azienda che accomunano tutte le realtà con cui collaboriamo.

  1. Ricerca e filosofia
    L' amore e il rispetto dell’uomo insieme alla profonda cultura della botanica ci hanno spinto ad avere un proprio laboratorio di ricerca ed analisi che, godendo di importanti e continui investimenti, ci consentono di perseguire la ricerca ed elaborazione di prodotti differenti, certificati e naturali.
  2. Materie prime
    Per cultura si selezionano solo sostanze vegetali di primissima scelta, minimamente trasformate e conservate unicamente con procedimenti fisici come la concentrazione, diminuzione dell' attività dell’acqua e il freddo.Tutte le nostre competenze e attività di cui ci fregiamo, riguardano il non utilizzo di OGM e di materie prime irradiate.
  3. Provenienza
    I nostri prodotti derivano tutti da culture certificate biologiche secondo il Reg. CE n° 834/2007, da piante selvagge e da selezionate aree di raccolta spontanea o coltivo. In ottemperanza all’art. 1­bis Legge n° 204/2004 in etichetta compare il luogo d’origine dell’ingrediente utilizzato.
  4. Produzione e logistica
    Le nostre produzioni avvengono in ambiente sterile per prevenire la contaminazione microbiologica in opifici rispondenti a modernissimi criteri di lay­out. Il personale è di elevata professionalità grazie al continuo aggiornamento mediante corsi interni ed esterni di alta specializzazione e livello. La conservazione delle materie prime e dei prodotti finiti avviene in locali adeguati e sotto il controllo automatico della temperatura, dell' umidità e della pressione con un mantenimento continuo dei valori richiesti.
  5. Controlli
    Si applica il sistema di autocontrollo secondo la legge comunitaria e nazionale. Il sistema di qualità segue gli standard ISO9001:2008 che prevede continue verifiche durante le fasi di produzione e di confezionamento nonché analisi sulle materie prime (prima della spedizione e dopo ), dopo la lavorazione e sui prodotti finiti.
  6. Additivi
    Per l'elaborazione dei prodotti non si usano coloranti, conservanti e aromi artificiali.
  7. Ambiente inserire ISO 
    Con la certificazione ISO 14001/2004 contribuiamo al mantenimento delle risorse ambientali da cui si ottengono i nostri prodotti. In tutte le fasi di lavorazione, coltivazione e produzione non si prevede l'utilizzo di concimi, antiparassitari e antifungini sintetici. Nei locali di produzione e magazzino vengono impiegati carrelli elevatori elettrici e si fa ricorso ad energie rinnovabili garantendo il risparmio energetico spinto grazie all’architettura con cui sono stati concepite e realizzate le strutture.
chi siamo
LA PRODUZIONE
LA MELA DA SIDRO
FILOSOFIA

BRETAGNA

La regione della Bretagna, situata a nord-est della Francia, si estende su 300 km ed è suddivisa in 5 dipartimenti: Côtes d’Armor, Finistère, Ille-et-Vilaine, Loire-Atlantique e Morbihan.
Il significato del nome Breizh nella lingua bretone significa “Bretagna” e la sua abbreviazione BZH è divenuta oggi un simbolo ed un' icona da esporre nei locali, piazze, stadi e propri mezzi di trasporto, nota anche come "Gwenn ha Du".
La bandiera a strisce bianche e nere a cui si ispira il logo Breizh, rappresenta i 5 antichi vescovadi dell'Alta Bretagna: Rennes, Nantes, Dol, Saint-Malo e Saint-Brieuc. Le 4 strisce bianche invece rappresentano i 4 vescovadi della Bassa Bretagna: Léon, Cornouaille, Vannes e Tréguier . Gli 11 ermellini presenti nella bandiera, sono il simbolo del potere e richiamano l'antico ducato.
La Bretagna si divide tradizionalmente tra la costa, "Armor" in bretone "il mare" da sempre più ricca e popolata, e le terre "Argoat" in bretone " la foresta, la terra, la campagna".

Data la vicinanza dei mari e della corrente del golfo, il clima è di tipo oceanico e camaleontico perché capace di mutare infinite volte nel corso di ogni giornata. In generale gli inverni sono miti e piacevoli e le primavere sono di natura precoce. Le ore di luce solare annue in media sono circa 2000. La presenza di diversi microclimi, dati dalle maree e dai venti, è la causa principale di un medio-alto livello di precipitazioni e di stagioni sempre diverse tra di loro.
La Bretagna di oggi dal punto di vista agricolo è la più produttiva della Francia. L'agricoltura è principalmente basata sulle colture ortofrutticole e cerealicole. Anche la pesca e l'allevamento del bestiame contribuiscono all'approvvigionamento interno e nella “cintura dorata” ( Ceinture dorée ), le aree costiere che si estendono da St-Malo alla Loira, sono le zone più adibite alle coltivazioni ortofrutticole come patate, cavolfiori, carciofi, piselli, fagiolini, carote e cavoli.

LA STORIA DEL SIDRO

Citato in alcuni passi dell'Antico Testamento (es. Lev, 10, 9; Giud. 13,4) la parola sidro proviene dal latino "sicera", tributario del greco s…kera e  dell’ebraico שכר(traslitt. “shekar”). La produzione del sidro, già apprezzata da egizi, greci e bizantini è incominciata grazie ai bassi costi della materia prima e il gusto piacevole della mela da bere e da offrire come bene di scambio di pregio. Nella storia lo ritroviamo come bevanda amata da Giulio Cesare e Plinio, consumata soprattutto in Britannia e in Austria. Per altre menzioni storiche bisogna scorrere le descrizioni dei pasti del Re di Burgundia e Orleans sul finire del 500 d.C. che lo prediligeva al vino perché più dolce e leggero. Si può incominciare a parlare di consumo e diffusione più massiccia del sidro con le migliorie apportate ai processi produttivi che consentirono la diffusione della coltura delle mele nel mondo. La prima attestazione e significato di sidro come succo di mela fermentato si hanno nel secolo XII nell'opera del poeta normanno Wace "Conception de Nostre-Dame". Sempre in Francia, François Rabelais nel suo “Gargantua e Pantagruel” descrive il sidro nei suoi scritti con il personaggio Panurge, che in cerca di risposte non reperite nelle enciclopedie, interroga un folle che gli risponde in maniera incomprensibile offrendogli una bottiglia di sidro, previamente vuotata. In seguito Panurge decide di partire subito per andare a consultare l’oracolo della Diva Bottiglia*. Il lavoro di divulgazione sul sidro è stato fatto all’inizio del XXI secolo particolarmente da Francis Yard, recentemente ristampato**. Se oggi il sidro viene considerato come una bevanda naturale e più salutare, dato il basso contenuto di zuccheri e gradazione alcolica rispetto al vino, anche nel Medioevo, soprattutto in Inghilterra, veniva prescritto dai medici per prevenire la peste e la calvizie. Si deve al medico personale di Enrico III, Julien Le Paulmier un primo vero accertamento ed uso in medicina. Il giovane dottore ne promuoveva il consumo per le caratteristiche depurative e alcaline. I suoi trattati vennero considerati anche come prima vera base autorevole da seguire per l'impianto e la coltura delle mele. 
 NOTE
*Tiers Livre des faits et dits Héroïques du noble Pantagruel, composés par M. François Rabelais, docteur en médecine et Calloier des Iles d'Hyères, 1546
**Yard F. Le Cidre. Étude historique, documentaire et pratique, Point de vues -Alinéa -Étienne et Michèle Bertran,  2009 96p

 Per scoprire il sidro da un punto di vista più ludico in Bretagna la tradizionale "Canzone del Sidro" tradotta “Son ar Sistr”, racconta la storia della bevanda.

CURIOSITA'

Il Sidro è un bevanda che da sempre si apprezza durante i  momenti di festa e di pausa. Tuttavia nella storia non sono mancati i colpi di scena, infatti nel Medioevo veniva usata durante i battesimi e proposta ai più piccoli come " piccolo sidro " da sorseggiare al posto del vino per la presenza inferiore di alcol. 

In Francia, nella fattispecie in Normadia e Bretagna la produzione di sidro risale all'epoca del Medioevo, spesso citato nei documenti ritrovati, come un bene di tassazione del territorio francese. Infatti fin da subito non viene considerato come alternativa alla birra (prodotto del popolo), ma come qualcosa di prezioso e più caro che solo la corte poteva concedersi. In seguito, scoperti i bassi costi della materia e processi produttivi più semplici rispetto ai cereali, divenne più popolare data anche la maggiore facilità nel reperirlo, rispetto al vino.
Il sidro bretone si differenziava all'epoca rispetto a quello spagnolo perché quasi totalmente artigianale, commercializzato e indicato in etichetta come sidro " da fattoria ".

In Champagne la storia indica Dom Perignon come lo scopritore della seconda fermentazione in bottiglia nel processo produttivo innescato dall'aggiunta dello zucchero. La leggenda vuole che il Monaco fu proprio grazie all'uso del sidro che riuscì a comprendere l'azione e gli effetti degli zuccheri sui lieviti non ancora fermentati. 

 

ME-LA GUSTO CON

Il sidro è una bevanda leggermente effervescente data dalla formazione di CO2 che non prevede la  fase di sboccatura, come avviene invece per la produzione dello Champagne.
Se la flûte sta allo Champagne, una caraffa in terracotta e bicchieri larghi stanno al sidro. 
Secondo i metodi ancestrali il succo di mele va servito prima di essere gustato in caraffe di terracotta (bolée à cidre) per favorire l'areazione e lasciare evolvere gli aromi al meglio. In fase di assaggio nei primi istanti i sentori sono amarognoli e secchi. Nelle versioni più dolci la polpa dolce del frutto si esprime per esaltare il profilo aromatico della mela accompagnato da una sensazione alcolica tenue data la gradazione alcolica di 5 % Vol presente in media nelle varie tipologie.
Per comprenderne il gusto, il  sidro va bevuto tutto in un sorso. Solo così si potranno percepire, in ordine, la dolcezza, l'acidità, il tannino e l'amarognolo nel retrogusto.
La bevanda bretone può essere considerata, il jolly vincente del mazzo di carta di uno chef che riesce ad  inserirsi con equilibrio e delicatezza in tutte le portate. Può essere utilizzato per cucinare piatti a base di carne, pesce ma si accompagna squisitamente bene anche con formaggi freschi, stagionati ed erborinati. Si esalta al meglio anche con la frutta, pasticceria dolce e secca e crêpes dolci e salate.

I nostri sidri Breizh sono da provare con la tipica crêpes bretone! Invitiamo il mondo del web a scoprire l'abbinamento fornendo la ricetta.

bretagna
la storia del sidro
curiosità
ME-LA GUSTO CON...

PRESS & NEWS

PRESS

 

08/09/2014 Il Sommelier – Sidro Breizh tra le Quality News

03/10/2014 Sidri Breizh al Salone del Gusto - Terra Madre all'Oval Stand 6C 025

 

NEWS

Breizh on the roead! Degustazioni con Ostriche nei locali Cool torinesi!

CIDER STAY-DO: A cena con il fermentato di mele! Una mini masterclass sul sidro di mele abbinata a tante portate a base di pesce

http://www.staydo.it/eventi/21-degustazione-sidro-cena

2 maggio 2016 - L'Hoste Matto incontra la Mela!

 

Una cena-degustazione per gustare i sidri biologici della Bretagna Breizh insieme a piatti finemente elaborati dallo Chef Giorgio, l' Hoste Matto di San Salvario!

 

 

 

02/05/2016 Ferro Wine 

Bretagna e Normandia. Nord della Francia in Aperitivo

 1/04/2016 Grandi Bottiglie - MeLA imbottiglio

Presentazioe della linea Breizh presso la prestigiosa location di Via Somis 4 di Torino di Grandi Botiglie vi guideremo in un viaggio di gusto con sorpresa finale!

Breizh tra gli sponsor dell'esclusivo Circuito Alan Golf!

I nostri sidri Breizh saranno presenti al prossimo Expo Riva Hotel dal 25 al 28 Gennaio allo stand del nostro distributore Pecker

HALL B3 Stand 20 E15!

 

19/11/2014 -  Breizh al Rimini Gluten Free Expo

Dal 14 al 17 novembre i sidri breizh della Vegetal - Progress sono stati protagonisti al Rimni Gluten free Expo. Afflusso importante di oeprtari del settore e consumatori finali sempre più attenti ed in cerca di prodotti gluten free buoni e certificati. Una 4 giorni ricchi di #momentizero e di incontri per perpetuare la diffusione dei nostri sidri e della cultura bretone.

25/10/2014 Tania Cagnotto al Salone del Gusto per presentare i Sidri Breizh!

Operazione Vegetal-Progress biologica per La Gazzetta dello Sport: la bellissima e bravissima Tania Cagnotto ha presentato a Torino in occasione del Salone del Gusto la inea dei sidri Breizh facendo vivere numerosissimi momentizero al pubblico dell' Oval del Lingotto ospitante i prodotti esteri selezionati da Slow Food.

07/10/2014 La Vegetal - Progress presenta la linea Breizh in anteprima al Mercato della Terra di Torino sabato 11 e domenica 12 ottobre!